Ciò Che i Subacquei Hanno Utilizzato Prima c’erano Orologi Replica Di Immersione?

Posted by

Quando Rolex e Blancpain hanno lanciato i loro primi orologi da polso per i subacquei nei primi anni 1950 hanno fatto, infatti, creare l’archetipo del moderno orologio subacqueo, grazie allo sviluppo della lunetta girevole per eccellenza. Tuttavia, essi non ha inventato il primo orologio usato dai subacquei.

Se si viaggia indietro nel tempo, troviamo che la seconda guerra mondiale (e, in particolare, i sommozzatori della Marina Militare Italiana) ha dimostrato il potenziale della guerra sottomarina e quindi la necessità di recupero. Questo, a sua volta, ha aumentato ulteriormente la necessità per gli orologi resistenti all’acqua, al fine di meglio svolgere missioni subacquee che coinvolgono i tempi e la navigazione. Il 1940 ha segnato l’introduzione di vari orologi replica resistenti all’acqua e, naturalmente, gli orologi mensa-stile che sono stati dotati di poco più di un tappo a corona aggiuntivo per una maggiore resistenza all’acqua. In precedenza, nel 1930, ci fu Panerai fornire i subacquei navali italiani con vari strumenti, così come (in collaborazione con Rolex) alcuni dei primi orologi appositamente sviluppati per i subacquei.

Quattro anni prima, e in un ambiente molto più civili, Omega lanciato Marine rettangolare, con un caso scorrevole doppia e removibile brevettato, che era (almeno teoricamente) impermeabile fino ad una profondità di oltre 100 metri. A causa di questi attributi, il Marine è stato utilizzato con successo da pionieri subacquei come William Beebe (fino a 14 metri) e Yves Le Prieur.

repliche orologi italia svizzeri

Ma dobbiamo ancora viaggiare un po ‘più indietro per raggiungere l’inizio: Nel 1920, guardano società avevano già introdotto vari tipi di casse per orologi replica impermeabili per l’orologio da polso sempre più popolare o “bracciale”, con il caso di Rolex Oyster come il più importante esempio grazie ad fortemente pubblicizzati nuotata record di Mercedes Gleitze. Ma il mondo sotto il largo, e con essa il subacqueo come target di riferimento, è stato praticamente inesistente per l’industria orologiera, come è stato il concetto di orizzontale, autonomo movimento sott’acqua.

Era l’epoca del cappello subacqueo duro. Dal 1820 in poi, un paio di uomini coraggiosi hanno iniziato a camminare sul fondo del mare con le invenzioni che sono stati inizialmente destinati alla lotta antincendio. Air era costantemente alimentata dalla superficie, e misurando il tempo sott’acqua era molto probabilmente non prima priorità di questi uomini. Un aumento di esplorazione in acque profonde e l’industrializzazione in corso di immersioni ha portato ai primi caschi immersioni autonome nel 20esimo secolo, e con questi anche venuti una maggiore necessità per il subacqueo di sapere quanto tempo ha trascorso sott’acqua. L’industria orologiera era già sperimentando con orologi da tasca impermeabile per motivi diversi, e l’idea di un replica orologio italia da tasca esterna sul vestito di un subacqueo per fortuna non è stato approfondito, visti i compiti fisicamente impegnative svolte dai subacquei.

La soluzione era molto più semplice: Divers montato pocketwatches sulla parte interna del loro caschi di immersione, in modo che sempre avuto il tempo ai loro occhi, proprio accanto alla metro di profondità. Un modo di fare questo è apponendo un secondo caso orologio al casco prima (come descritto), in modo che l’orologio stesso potrebbe essere rimosso quando necessario.

Quindi, la prima cosa che un subacqueo visto e sentito dopo il comando, “Cappello il subacqueo!” È stato un pocketwatch ticchettio sulla parte interna del casco, che si spera non ha mai avuto bagnato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *